Ogni viaggio un esame..

A Budapest per il Festival Autunnale, Ottobre tra vendemmia e cultura

Ottobre è uno dei più bei mesi autunnali a Budapest e nei suoi dintorni; nella regione Transdanubiana e nella Grande Pianura è tempo di raccolta e vendemmia, a Nord le località rocciose vedono il sole eclissarsi e regalano splendidi paesaggi mentre Buda e Pest si dedicano all'arte con la XXI edizione del Festival autunnale di Budapest, Cafè Budapest o meglio Kortàrs Muveszeti Feszival. (Non me ne vogliano gli ungheresi, ma la mia tastiera non mi permette di inserire tutti gli accenti corretti :)).


Ottobre a Budapest tra uva, vino, cultura e qualche bagno in acqua termale!


photo credits
Tra il diciannovesimo e ventesimo secolo Budapest era una delle città dell'Est Europa con la maggior concentrazione di caffè e bar, ma nel tempo la loro funzione è radicalmente cambiata, insieme alla situazione finanziaria della città ed all'urbanizzazione della letteratura. Le case editrici e la stampa all'inizio del Novecento trovarono sede nelle città e gli scrittori cominciarono ad apprezzare l'ambiente ben riscaldato ed illuminato dei caffè, luogo di incontro, di chiacchere spicciole o discorsi impegnati.

I caffè hanno visto nascere le più importanti riviste, ed oltre a scrittori e giornalisti accolsero sempre più spesso anche compositori, prima di musica popolare, poi pianisti. A fine secolo il jazz divenne lo standard. Gli artisti visuali che si univano alla compagnia, utilizzavano fogli di carta o direttamente il marmo dei tavoli per rappresentare bozzetti e caricature, lavate via ogni mattina dai camerieri.

I programmi del Festival di Arte Contemporanea del Budapest Cafè vogliono omaggiare questa effervescenza e la pervasiva presenza dell'arte con mostre, concerti, danze e spettacoli teatrali ospitati nei caffè.

Ufficialmente il calendario del Festival parte dal 7 Ottobre e termina dopo nove giorni, il 16 di Ottobre, ma in realtà alcune manifestazioni vengono presentate già il 4 e 6 Ottobre dalla Compagna di Danza la Baraka Nya, con uno spettacolo chiamato "l'evento sul ponte della cultura del Mediterraneo". Il progrmma è fitto di appuntamenti artistici estremamente variegati, dall'arte contemporanea, alla musica classica, da mostre di pittura a quelle di fotografia, danze e balli, o semplicemente passeggiate per la città tra un caffè e l'altro. Ben 20 infatti sono gli spazi adibiti alle rappresentazioni, tra bar e teatri, ottima occasione per conoscere meglio la città ed entrare in contatto con la gente del posto. Per consultare il programma completo e dettagliato cliccare qui.

Offerte voli per Budapest durante il Festival
La compagnia preferita dai frequentatori delle tratte verso l'Europa orientale è wizzair.com, in genere la più economica per collegare i maggiori aeroporti italiani con Budapest, Praga e numerose altre destinazione. Ed infatti, nonostante l'evento del Festival i prezzi dei biglietti per andata e ritorno non sono proibitivi, anzi. Partendo da Milano (Bergamo), nel weekend dal 12 al 15 Ottobre si spende a partire da 77,98 euro a/r. Salgono leggermente i prezzi partendo dagli aeroporti di Bari e Napoli, dal 15 al 18 Ottobre a partire da 118 euro. Ovviamente le tariffe indicate potrebbero subire delle variazioni, controllare i prezzi aggiornati. In alternativa cercare ulteriori soluzioni di volo su edreams.it, aggregatore delle maggiori compagnie aeree, potrebbero uscir fuori promozioni interessanti anche dalla malev hungarian airlines.

Dove soggiornare a Budapest per vivere al meglio il Festival
L'alloggio è l'ultimo dei problemi a Budapest, è possibile infatti alloggiare in strutture stupende giocando a fare i nababbi, spendendo un terzo rispetto alle altre capitali europee. In questo caso, per godere al meglio delle manifestazioni del Festival vi consigliamo di scegliere una struttura centrale.

Dotato di ottime recensioni il Budapest Guest Room, inaugurato recentemente nel cuore di Budapest, camere climatizzate e connessione gratuita, costa a partire da 159 euro per tre notti in camera matrimoniale.

Per chi preferisce la soluzione in appartamento consigliamo il City Apartment Budapest, varie sistemazioni al centro di Budapest, con cucina attrezzata, connesione gratuita e tv a schermo piatto.Prezzi più che accessibili, a partire da 180 euro per tre notti.

Per i giovani che viaggiano in zaino, con gruppi d'amici e spendendo poco, consigliamo il Gaia Hostel, un ostello apprezzatissimo per pulizia e comfort ad appena 400 metri dal castello di Budapest, 104 euro per tre notti.

Le tariffe prima citate sono soggette a variabilità ed alla disponiblità della struttura. Controllare i prezzi aggiornati.