Ogni viaggio un esame..

Canada: itinerario tra i grandi laghi

Il secondo più grande paese del mondo per superficie è il Canada che occupa il 40% del territorio dell’ America del Nord e può essere suddiviso in 6 grandi aree dal punto di vista geografico: l’arcipelago Artico Canadese, lo Scudo Canadese, le Pianure Centrali, le Montagne Rocciose e la Catena Costiera, il sistema montuoso degli Appalachi, il bacino del fiume San Lorenzo e i Grandi Laghi.

Visitare il Canada è perciò un’esperienza unica ed indimenticabile che ti permette di scoprire scenari naturali incontaminati unici al mondo fatti di montagne innevate, ghiacciai, laghi cristallini e foreste di alberi giganteschi.

photo credits
Oggi proponiamo un itinerario nella regione dei Grandi Laghi e del bacino del fiume di San Lorenzo che occupa la parte meridionale del Québec e dell’ Ontario ed è la più ricca tra le aree agricole del paese e la più industriale.
Il fiume San Lorenzo, che sfocia nell’omonimo golfo, raccoglie le acque dei cinque grandi laghi canadesi, conche di erosione glaciale, situati tra il 40° e il 50° parallelo Nord all’orlo del noto “scudo canadese” ovvero un enorme tavolato roccioso che ricorda un immenso ferro di cavallo. In altre parole si trovano al confine tra Stati Uniti e Canada e dei 5 solo uno, il lago Michigan, appartiene al territorio statunitense.

Ma perché la regione dei Grandi Laghi esercita tanto fascino sui suoi turisti? Sicuramente la prima caratteristica che lascia senza fiato è la loro enorme estensione, una superficie di ben 245.340 Kmq che rappresenta la più grande superficie lacuale del mondo, un vero e proprio “mare” interno grande quasi quanto tutta l’Italia. Il secondo aspetto che rende particolarmente affascinanti i Grandi Laghi è legato alla loro origine glaciale che ne ha determinato la disposizione casuale sulla superficie terrestre e la forma irregolare e frastagliata.
Si parte dal Lago Superiore, canadese per un terzo, che è il più vasto e il più profondo dei cinque grandi laghi ed è il secondo più grande lago al mondo dopo il Capsio. Attraverso il canale Salto Santa Maria comunica con il Lago Huron appartenente al canada per due terzi e che a sua volta è collegato a Ovest con il Lago Michigan, per mezzo dello stretto di Mackinac, e verso Sud con il Lago Erie per mezzo del fiume Saint Clair. Infine c’è il Lago Ontario, il più piccolo dei 5 ed il primo in cui attraverso il San Lorenzo le navi giungono dall'Oceano.

Dopo essersi rilassati sulle sponde dei laghi da dove non si riesce a vedere la sponda opposta e dove è possibile ammirare lo spettacolo delle onde che si infrangono sulle coste a tratti rocciose, si può partire alla scoperta delle cascate del Niagara.

Quest’ultime, situate nella regione dei grandi Laghi lungo il corso d’acqua, che collega il lago Ontario al lago l’Erie, rappresentano un delle meraviglie naturali più famose al mondo oltre che le principali fonti di produzione elettrica. Nate 10.000 di anni fa causa il ritirarsi dei ghiacciai le cascate del Niagara sono composte da due parti separate dall’omonimo fiume e sono quella americana e quella canadese a forma di ferro di cavallo entrambe con un impressionante portata d’acqua.

E dopo l’incredibile scenario delle cascate potrete dire con certezza di aver visto il più straordinario spettacolo che la natura ci offre.

Nessun commento:

Posta un commento