Ogni viaggio un esame..

In barca a vela in Sicilia

Se c’è un luogo nel quale la natura ha dato il meglio di sé è la Sicilia. Terra dai colori superbi, dominati dagli infiniti toni del blu di un mare ancora incontaminato.
Noleggiare una barca a vela in Sicilia è il modo migliore per scoprire l’intreccio tra storia, cultura e stupendi fondali marini che la caratterizza.


photo credits
Il mare è certamente l’elemento determinante della Sicilia. Non si può pensare a quest’isola senza evocare la bellezza del mare che la bagna e che assume qui colorazioni sempre diverse, passando dal blu intenso delle acque dello stretto, dove Tirreno e Jonio si scontrano e producono impetuose correnti, alle variazioni smeraldo dei lidi jonici, alle spettacolari trasparenze del mare africano della costa settentrionale.

Un mare ancora pulito sul quale si affacciano spiagge di sabbia bianchissima e fine, arenili neri come la lava da cui hanno origine, altri ancora coperti di dune che ricordano paesaggi, oppure scogliere che piombano a picco tra le onde con grotte e anfratti di incredibile suggestione.

Non resta che salire a bordo di un’elegante e ben attrezzata barca a vela e avventurarsi lungo la costa siciliana avvalendosi della bravura di un equipaggio referenziato.
Tanti gli itinerari tra cui scegliere anche se in Sicilia non esiste una costa più bella di un’altra. Ognuna ha paesaggi e scenari d’incredibile fascino, che meritano tutti di essere visti:
da Messina a Catania: un tratto sorprendente di litorale che annovera località come Taormina, con la splendida baia di Mazzarò e le spiagge di Spisone e Mazzeo, Giardini Naxos, vera perla mediterranea caratterizzata dalla sabbia finissima della spiaggia di Recanati da Catania a Siracusa: il litorale siracusano contempla Augusta, con il bellissimo arenile di Agone, e arriva fino a Capo Passero offrendo un continuo alternarsi di distese sabbiose e sezioni di costa frastagliata da Siracusa a Ragusa: superato Capo Passera ci si imbatte in un avvicendarsi di immense spiagge, spesso protette da dune, e insenature alternate a pozioni di costa frastagliata da Ragusa ad Agrigento:

da Licata a Sciacca si estende la costa agrigentina, affacciata sul mare d’Africa e contraddistinta da spiagge di sabbia chiara incorniciate da dune e falesie di grande bellezza da Agrigento a Trapani: la costa mediterranea trapanese, che da Mazara del Vallo raggiunge l’affascinante panorama del golfo di Castellammare, è considerata uno dei punti d’interesse naturalistico più notevoli della regione per lo splendore delle sue spiagge da Trapani a Palermo:

qui si trova il golfo di Castellammare, una vasta baia dalla costa in parte irregolare con scogli e insenature tra le quali si aprono piccole calette con spiagge ghiaiose, e per il resto caratterizzata da grandi distese di spiagge dorate da Palermo a Messina: superato Palermo inizia un litorale roccioso, si arriva a Capaci e poi comincia la costa più nota mondana che ha il suo fulcro nella celebre località Mondello.

Ma una crociera in barca a vela in Sicilia non può tralasciare le isole dell’isola, paradisi naturali circondati da un mare d’incanto ognuno diverso da un altro. Tra esse suggeriamo in particolar modo le Eolie con le sue sette isole di origine vulcanica, verdi rigogliose, con una vegetazione che spazia dagli oleandri, all’erica, alle ginestre e le Egadi dichiarate riserva naturale e meta preferita dagli amanti delle immersioni grazie ai fondali superbi che la circondano.

Lampedusa, Linosa, Pantelleria, Ustica sono alcune della altre isole siciliane che vale la pena costeggiare in barca a vela se si ha tempo a disposizione. Una viaggio in uno dei mar più belli del mondo.

Nessun commento:

Posta un commento