Ogni viaggio un esame..

Tre giorni a Praga con meno di 200 euro

Continua la saga dei viaggi al di sotto dei 200 euro. Questa volta la capitale fortunata è Praga, in Repubblica Ceca. Vi garantisco che riuscirete a rientrare in budget senza farvi mancare proprio nulla, cultura e divertimento a gogo, e senza mangiare al McDonald neanche una volta ;). Vi propongo come idea viaggio di riferimento il weekend dal 13 al 16 Gennaio, quindi i costi sono considerati per quel periodo lì al momento in cui scrivo. 

photo credits
Sulla compagnia aerea sono andata piuttosto sul sicuro, la WizzAir si conferma ancora una volta quella più conveniente verso l'Est Europa con un viaggio di andata e ritorno a 70 euro dall'aeroporto di Bergamo Orio Al Serio. Calcolando i 12 euro per la navetta da Milano (andata e ritorno) e l'autobus dall'Aeroporto di Praga al Centro 4 euro a/r, solo per il viaggio abbiamo speso 86 euro. Diciamo che questa è senza dubbio la parte più costosa della nostra trasferta, rimangono ancora 114 euro.

Gli hotel di Praga non sono carissimi ma comunque non li prendiamo in considerazione,  il nostro obiettivo di budget ci porta dritti dritti in ostello. Ce ne sono svariati a Praga e con prezzi variabili. Ho pensato ad uno di qualità media ma con ottime recensioni degli utenti che l'hanno provato. Parliamo del Little Quarter Hostel, situato direttamente sul famoso percorso dell'incoronazione, nel cuore del centro storico di Praga.

Nelle immediate vicinanze si trovano i principali monumenti e l'imbarazzo della scelta per bar, ristoranti, club e negozi. Le valutazioni danno un bel 94% sulla pulizia, 87% per la sicurezza  e 70% per il divertimento, inutile dirvi che la clientela è tutta di giovane età. Se optate per la camerata più numerosa da 10 persone con bagno in camera, spunterete il prezzo minore. Tre notti vi costeranno in tutto 24 euro a persona! Ritornando ai nostri conti abbiamo speso fin'ora per viaggio e pernottamento 110 euro.

Passiamo alla questione cibo! Fortunatamente la cucina tipica ceca, a base di carne, patate, zuppe dense e l'immancabile birra non è per nulla cara, si riesce a mangiare a partire da 3 euro, arrotondiamo a 7 per non fare troppo la figura dei barboni. All' U-Auteru, fanno il miglior goulash della città a 7 euro con boccali di birra a 1 euro, all'U Basnika Pavne, ci si sazia invece con soli 3 euro. Quindi per sei pasti in tre giorni, ci si può mantenere intorno ai 42 euro. Siamo arrivati a 152 euro, abbiamo ancora un pezzo da cinquanta tutto per noi che volendo si può dividere equamente tra cultura e divertimento.

I primi 12 euro si devono per forza spendere nella visita del Castello di Praga, una delle maggiori attrazioni, seguiti subito da altri 12 euro per la Cattedrale di San Vito, uno splendido esemplare di arte gotica tra i più grandi d'Europa. Queste sono le spese essenziali, la gran parte delle bellezze di Praga sono gratuite e le si incontra perdendosi nelle sue strade. La Mala Strana, è un quartiere gioiello fatto di piazzette, splendidi palazzi e angoli romantici. La Città vecchia, lo Stare Mesto è una sovrapposizione di stili che si inseguono intorno alla Piazza principale, dove si erge l'orologio astronomico del Municipio. Infine il commuovente ghetto ebraico, che merita una visita anche se avete poco tempo.

La vita notturna concentra una straordinaria offerta di pub, discoteche e club notturni tra i più grandi d'Europa. Una serata al Karlovy Lazne, celebre per i suoi 5 piani è situata a 50 metri dal Ponte di Carlo, in posizione centralissima. L'ingresso costa 5 euro, e 2 euro per ogni drink. Il Duplex è un'altra discoteca famosissima di Praga, forse più raffinata della precedente, posizionata in uno dei palazzi più alti di Praga che merita il prezzo d'entrata solo per la vista. Gli ultimi 25 euro che avrete in saccoccia vi permetteranno di passare due, ma anche tre serate indimenticabili.

Non mi resta che augurarvi buon viaggio ed attenti ai conti.

Nessun commento:

Posta un commento