Ogni viaggio un esame..

Vacanza accessibile: in Svizzera si può

Il viaggio è scoperta, è vacanza, è sfida. E'l'esplorazione, ogni volta rinnovata, di un mondo nuovo. Le persone con disabilità affrontano quest'impresa quotidianamente: il viaggio, in questo senso, è una prova generale. Oggi i portatori di handicap hanno, però, la possibilità di superare alcuni problemi: il turismo accessibile è una realtà se la destinazione è la Svizzera.


In Svizzera vivono circa 780mila persone affette da handicap. Nel 2004, è entrata in vigore la Legge sull'eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili (LDis) ma nonostante l'impegno delle persone handicappate e delle loro organizzazioni, vi è ancora strada da fare per raggiungere la parità. Eppure, è vero che i viaggiatori in sedia a rotelle o le persone affette da una qualsiasi altra limitazione hanno dalla loro la Mobility International Svizzera il cui compito principale è di raccogliere informazioni sui viaggi senza barriere nel mondo e diffonderle a tutti gli interessati all'insegna del turismo per tutti.

Per chi viaggia in treno c'è, invece, un numero gratuito dalla Svizzera, lo 0800 007 102, raggiungibile anche per chi chiama dall’estero (+41 51 225 71 50, a pagamento): con una semplice telefonata un’ora prima della partenza del convoglio, il viaggiatore con mobilità ridotta può richiedere un aiuto per salire e scendere dal treno in 160 stazioni. Anche i turisti che arrivano dall'estero possono richiedere questo servizio con un preavviso di tre giorni lavorativi. Per chi, invece, necessita di aiuto in stazione, esiste il servizio di accoglienza Compagna nei principali snodi ferroviari: offre, a prezzo accettabile, l'accompagnamento dei viaggiatori al binario o ad un taxi e perfino l'offerta di compagnia sul treno.

E chi arriva in auto, invece? I turisti esteri possono parcheggiare nei posti riservati ai disabili, basta siano in possesso di un permesso rilasciato in patria e lo espongano in maniera ben visibile. In Svizzera sono presenti anche diverse ditte dove prendere a noleggio auto, minubus, autobus e camper allestiti appositamente per le esigenze di tutti.

Una volta giunti sul posto, sono varie le escursioni accessibili anche ai portatori di handicap. Il sito internet My Switzerland spiega: molte teleferiche, battelli e funicolari sono fruibili ai disabili. Anche l'offerta alberghiera promette di avere cura di chi ha una possibilità motoria diversa: il portale RolliHotel offre una panoramica degli alloggi accessibili alle carrozzelle.