Ogni viaggio un esame..

A Siviglia per Ognissanti

Siviglia è una città tutta da scartare, ricca, affascinante, antica, caratterizzata da una giovanile movida che fa desiderare di prolungare ad infinito la vacanza. Quale occasione migliore per visitare Siviglia che il ponte del primo di novembre?

Raggiungerla è davvero un gioco da ragazzi grazie ai numerosi voli low cost, e facilmente troverete un hostal che vi ospiti. Si tratta di piccole e caratteristiche case che accolgono per la notte, lasciando il turista libero per l’intera giornata.



Cosa visitare durante il vostro ponte per il 1 di novembre? Una miriade di cose. Potreste iniziare dalla Palza de Toros de la Real Maestranza de Caballeria ad esempio con il suo meraviglioso museo sotterraneo o magari il Teatro della Maestranza o l’Ospedale della Caridad proseguendo con la Torre de Oro un tempo certamente faro per i navigatori che raggiungevano la ricca Siviglia, oggi incredibile Museo Navale. Tutte queste meraviglie le troverete quasi senza cercarle nel bel quartiere detto El Arenal.

A rendere indimenticabile il ponte del primo novembre anche il complesso della Cattedrale, che toglie letteralmente il fiato. E’ immensa, imponente, di pietra pesante e possente, Patrimonio dell’Umanità tutta. Anche un occhio poco allenato direbbe che sorge su quelli che erano i resti di una antichissima Moschea anche se oggi è totalmente struttura cristiana. Pezzo forte della Cattedrale, tutta visitabile è la Giralda scalata la quale potrete ammirare dall’alto tutta la città.

Proseguendo con la scoperta di Siviglia durante il vostro ponte del primo novembre, potrete raggiungere l’Alcazar una sontuosa e sfarzosa dimora reale di cui potrete ammirare invidiosi i giardini. Ovviamente durante il vostro weekend del 1 novembre non potrà mancare certo il divertimento notturno. Bene imbucatevi nel bel Barri de Santa Cruz, ricco di locali e ristoranti dove al suono di musica potrete gustare le più sfiziose tapas spagnole, bere ottima birra e ovviamente inebriarvi di sangria.
photo credits

Nessun commento:

Posta un commento