Ogni viaggio un esame..

Le strade più belle da fare in moto in Italia

La bella stagione è alle porte, e chiunque ami viaggiare, ma soprattutto ami farlo su due ruote, freme dalla voglia di poter rimettere su strada la propria inseparabile compagna d’avventure. Sapete già che percorsi calcare?

Se ancora non vi siete fatti un’idea precisa, siamo qui per consigliarvi alcune esperienze su strada da sogno. Di certo merita d’essere attraversata almeno una volta nella vita, in moto o magari in macchina la Statale Cassia Siena – Bolsena (VT), tutta curve morbide e divertenti da affrontare.

Naturalmente il consiglio è quello di attraversarla durante la primavera, quando tutto è verde e scintillante, ma ogni stagione è buona. E’ esattamente qui che passa la Mille Miglia.

Seconda strada che ci sentiamo di consigliare è la Selva di Val Gardena – Canazei (BZ) che vi porterà a scalare le fascinose Dolomiti. Ovviamente sarà bene percorrerla durante la stagione calda anche perché la strada prende rapidamente quota e presto vi immergerà nel verde del bosco e della natura e in paesaggi tutti da assaporare.

Al terzo posto nella nostra classifica non poteva mancare un Giro dell’Etna (CT), che vi porterà alle pendici di un meraviglioso e caloroso inferno. Avrete modo di attraversare paesaggi che sono un mescolio gotico, spettrali in alcuni casi, lunari in altri, di certo fuori dal comune. Prendetevela calma, fermatevi ogni qual volta l’istinto ve lo chiede e godrete di un’esperienza da raccontare.

Diverso il genere offerto dalla Provinciale Chia – Porto Teulada (CA). Siamo in Sardegna, e la Sardegna in fatto di mare non delude mai. Il percorso che consigliamo è lungo venticinque chilometri di pura meraviglia con strade che s’alzano d’improvviso e sprofondano poi in accecanti scorci di mare azzurro. Naturalmente non dimenticate la macchina fotografica.

Infine potrete mettervi alla prova con la Statale delle Terme Salentine Otranto – S. Maria di Leuca (BR). Percorrerete cinquanta chilometri che sarà impossibile dimenticare, in bilico fra la terra, il cielo ed il mare. Inoltre percorrere in moto il tacco dello stivale non ha davvero prezzo.
photo credits

Nessun commento:

Posta un commento