Ogni viaggio un esame..

Capodanno a Varsavia: 3 posti imperdibili + offerte per hotel

La candida neve e le temperature basse non possono che rendere più fiabesco il Capodanno, ecco uno dei motivi per cui scegliere Varsavia come destinazione per festeggiare l’ arrivo del nuovo anno.
La capitale della Polonia è una città ricca di vita che è letteralmente rinata nel dopoguerra, una delle capitali europee più alla moda e perfetta per chi vuole trascorrere un Capodanno tra storia e divertimento.

photo credits
Varsavia è situata nel cuore della pianura della Masovia sulle rive del fiume Vistola che la attraversa da nord a sud ed è caratterizzata da un’architettura a tratti antica, per il suo centro storico che ha saputo preservare nel tempo e che è stato dichiarata Patrimonio Unesco, a tratti moderna per la ristrutturazione urbana seguita alla distruzione della II Guerra Mondiale

3 ragioni per visitare Varsavia per fine anno


Scoprire la Città Vecchia
È il cuore ed il centro storico della capitale polocca, il posto ideale per scoprire le bellezze architettoniche della città molto piacevole girare a piedi. La città Vecchia detta anche Stare Miasto è stata ricostruita tra il 1943 e il 1963 e si sviluppa intorno alla famosa e preziosa Piazza del Mercato, una labirinto di vicoli e stradine ricche di edifici in stile neoclassico e barocco, ma anche di ristoranti caratteristici, caffè all’aperto e bancarelle artistiche. Al centro della piazza si trova la Statua della Sirena, che secondo la leggenda è la statua è la sorella della Sirenetta di Copenaghen.

All’ingresso della Città Vecchia si trova il Castello Reale, antica residenza dei Duchi di Masovia prima di divenire la sede della famiglia reale, distrutto dai nazisti e poi ricostruito tra il 1971 e il 1984, nello stile barocco originale. Poco più in là si può ammirare la Colonna di Sigismondo fondata nel 1644 da architetti italiani per celebrare il trasferimento di capitale da Cracovia a Varsavia.

Ancora da non perdere la fortezza di Barbacane, una struttura difensiva a pianta semicircolare che proteggeva l’accesso alla Città Vecchia dalla parte della Città Nuova, la cattedrale di San Giovanni battista, la chiesa gotica più antica di Varsavia, e il Santuario di nostra Signora della Grazia, chiesa gesuita.

Passeggiare lungo la Via della Memoria
Un viaggio nel vero volto di Varsavia non può che iniziare dalla Via della Memoria, situata nel quartiere ebraico, il ghetto di Varsavia, dove si trovano una serie di monumenti rappresentativi delle atrocità subite dal popolo ebraico. Il percorso è segnato da 16 blocchi di granito con iscrizioni in polacco, yiddish ed ebraico; si parte dal Monumento al Bunker, un grosso masso posto su una collinetta che ricorda la posizione del bunker dal quale iniziò la rivolta, e si giunge al "Monumento dell'Umschlagplatz".

Milk o Chic Bar
Varsavia non è solo storia, ma offre tante e svariate occasioni di relax e divertimento, soprattutto a capodanno. I Milk bar, ad esempio, locali molto economici dove si trovano resti del passato comunista della Polonia e dove si possono gustare piatti titpici come il pierogi. Un ‘alternativa è rappresentata dai locali più trendy e luminosi situati in stranissimi palazzi chiamati Pawiliony che è possibile trovare nelle strade più turistiche come Nowy Swiet e Foksal.

Offerte Capodanno a Varsavia

Su hrs puoi selezionare l’hotel che preferisci per fascia di prezzo e per posizione. Si parte da hotel da soli 32 euro a notte.
Se preferisci un’offerta comprensiva di volo e hotel clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento