Ogni viaggio un esame..

Festeggiare capodanno a San Pietroburgo, Russia

Pietro il grande la chiamava “la finestra sull’Europa”, in effetti San Pietroburgo si pone come un perfetto ponte tra oriente ed occidente e non solo per la sua posizione geografica ma anche perché è di certo la più europea delle città russe.

Sono due i momenti migliori per visitare l’ex capitale russa: tra maggio e luglio, i mesi in cui si manifesta il fenomeno delle “notti bianche”, ed il periodo natalizio quando cristalli di ghiaccio e neve ne impreziosiscono i contorni.



Da queste parti il capodanno è la festa più attesa e sentita dell’anno, tanto è vero che viene festeggiato due volte, nella notte del 31 Dicembre in via ufficiale e poi a cavallo del 13 e 14 Gennaio in via ufficiosa seguendo la tradizione del calendario giuliano, in vigore nel periodo prerivoluzionario. Capodanno 2012 si avvicina e San Pietroburgo si sta già preparando ai festeggiamenti, cosa aspettate a prenotare?

La notte del 31 dicembre comincia presto, alle sette e mezza di sera si parte con il tipico cenone in uno dei locali del centro storico di San Pietroburgo, si prosegue con la pancia piena sulla Nevky Prospect per assistere ai concerti e agli altri spettacoli ed intrattenimenti organizzati all’aperto per finire in ultimo sulla piazza principale, davanti al Palazzo d’Inverno.

Qui si riversa per tradizione l’intera città, si attendono in diretta gli auguri ufficiali del presidente russo per poi esplodere in fragorosi brindisi col leggendario spumante sovietico. Il tempo di esprimere un desiderio e poi ci si sposta tutti nelle discoteche più rinomate della città per ballare e festeggiare fino al mattino successivo.

Passare il capodanno a San Pietroburgo vi permetterà di visitare le bellezze della città evitando le lunghe code tipiche del periodo estivo, senza contare che in questo periodo vengono allestiti i famosi basar, i tipici mercatini di natale stracolmi di prodotti a prezzi stracciati: artigianato locale, colbacchi di tutti i tipi e soprattutto prelibatezze culinarie e bevande alcooliche con cui riscaldarsi.

Non vi perdete un giro sulla Troika russa, la caratteristica slitta trainata da tre cavalli: renderà ancora più fiabesca l’atmosfera della città.
photo credits

Nessun commento:

Posta un commento