Ogni viaggio un esame..

Visitare Bilbao in 2 giorni: antico, moderno e contemporaneo

Una città di cui non si parla spesso e che non viene spesso considerata destinazione di viaggio ma che può offrire sensazioni uniche è Bilbao. È la più grande città dei Paesi Baschi situata sulle sponde del fiume Nevrion e affacciata sul Mar Cantabrico nelle regione di Biscaglia e si mostra come un paese all’avanguardia grazie alla sue incredibili strutture realizzate da architetti internazionali come il Museo Guggenheim.

photo credits
Un weekend a Bilbao di certo non delude le aspettative di chi ama le località intrise di storia e arte dove convivono antico e moderno ma che non vuole rinunciare al divertimento. Essa viene definita la porta del nord della nazione spagnola e presenta una triplice ripartizione urbanistica: il centro antico, la parte più moderna e la zona contemporanea.

1° Giorno Il centro storico
Si può iniziare la visita della zona più tradizionale dal viale Arenal e proseguire fino al quartiere medievale dove ci si imbatte in un dedalo di stradini parallele e perpendicolari. Sulla sinistra si trova la Chiesa di San Nicola dirimpetto alla quale si può ammirare un edificio in stile francese anticamente sede del banco di Bilbao e oggi sala per mostre.

A questo punto si può imboccare calle Askao e raggiungere l’ascensore che porta Basilica di Nuestra Señora de Begoña, patrona della Biscaglia situata su di una collina dalla quale si vede in sul colpo d’occhio tutto il centro storico. Tornando indietro suggeriamo una piacevole sosta nella Plaza Nueva.

Ma la zona più popolare da non perdere è quella delle sette vie, le Siete Calle, tra cui spicca Calle de La Ribera dove si concentrano la Cattedrale di Santiago, la chiesa più antica della città, la Chiesa di San Anton e il Teatro Arriaga, edificio storico e il teatro più emblematico di Bilbao. Percorrendo queste strade si può anche visitare il caratteristico mercato della Ribera ricoperto da vetrate variopinte.

2° Giorno: la parte moderna e contemporanea
La visita della zona più innovativa di Bilbao può iniziare dalla zona di Abando fino ad arrivare al Municipio, uno degli edifici simbolo della città che colpisce per la ricca ornamentazione soprattutto degli interni frutto del lavoro di diversi artisti dell’epoca.

Tale costruzione sorge presso la ria di Bilbao dove ci si può concedere una gradevole passeggiata circondati da signorili palazzotti fino a raggiungere il ponte Zubizuri, fantastica costruzione a forma di veliero con pavimento in vetro.

Lungo la rìa ci si imbatte in edifici straordinari quali il Museo di Belle Arti che ospita una serie di pitture eterogenee, dal gotico fino alla pop art, e il Palazzo dei Congressi o della Musica che rappresenta l’ultima nave costruita nel vecchio cantiere navale Euskalduna ed è una delle costruzioni contemporanee più importanti realizzata da architetti spagnoli.

Naturalmente non può mancare una visita al famosissimo Museo Guggenheim, simbolo della città ed opera del prestigioso architetto Frank Ghery. È una costruzione di grande valore sia per lo stile archiettonico futuristico che lo caratterizza sia per il valore delle opere custodite. Sembra una barca attraccata alla rìa e accoglie i suo i visitatori con la scultura di un ragno enorme.

Insomma trascorrere un weekend a Bilbao significa immergersi nell’arte e nella cultura ma ci si puà anche coccolare con un’ottima tradizione gastronomica basata su piatti a base di pesce, come il famoso baccalà alla "vizcaina" o di carne dell’entroterra, sui fagioli di Guernika, sui "pintos", ovvero la versione basca delle tapas e sul sidro

Offerte Volo + Hotel
Per un weekend low cost consulta i pacchetti proposti Da Logitravel.it a partire da 200 euro a persona

Nessun commento:

Posta un commento