Ogni viaggio un esame..

A Milano per il carnevale ambrosiano

Un evento che affonda le sue origini in una vecchia tradizione, un grande festa metropolitana, uno spazio dedicato ad artisti di strada: questo è il Carnevale Ambrosiano di Milano che quest’anno inizia il 21 febbraio e termina il 26 febbraio.


photo credits
Perché si chiama Carnevale Ambrosiano

Il Carnevale di Milano non termina il martedì grasso come in tutte le altre località italiane ma il sabato seguente perché secondo la leggenda di San’Ambrogio, patrono di Milano, era impegnato in un pellegrinaggio a Roma e chiese alla popolazione di aspettare il suo ritorno per iniziare le liturgie quaresimali. Ancora oggi nell'arcidiocesi di Milano, il rito delle Ceneri si celebra la prima domenica di Quaresima.

Questo è il motivo legato alla leggenda, ma secondo la storia nel periodo in cui Sant’Ambrogio era vescovo di Milano giunse una circolare da Roma in cui si stabiliva che la Quaresima doveva durare 40 giorni, per cui si avevano due scelte: comprendere le domeniche ed allungare il Carnevale di cinque giorni o escluderle ed accorciare le festività di altre. Sant’Ambrogio scelse la prima e nonostante non sia stata una scelta molto gradita è tuttora adottata.

Le maschere

Regina tra le maschere del Carnevale ambrosiano è Meneghino. Il suo vero nome è Domenico, il diminutivo Domenighin, così come venivano chiamati i servitori che accompagnavano le nobildonne milanesi di alto rango e poi svolgevano le funzioni di maggiordomo e acconciatore.

Indossa una lunga giacca marrone, pantaloni corti, calze a righe bianche e rosse, cappello a tre punte e una parrucca con codino alla francese e impersona un servo rozzo disposto a schierarsi a fianco del suo popolo in nome della libertà.

Accanto a Menghino c’è Cecca, sua moglie che ha l’abitudine di abbellirsi con nastrini ed è sempre gentile e sorridente e prontaad aiutare il marito. Una coppia di sposi milanesi perfetti e le uniche maschere che non indossano la maschera sugli occhi

Programma 2013

Un Carnevale popolare, vivo, partecipato e nuovo rispetto a tutti gli altri che vuole rappresentare il carattere cosmopolita di Milano. Ogni zona della città avrà il suo Carnevale, in ogni quartiere si svolgerà una festa a tema e tanti saranno gli eventi per bambini ed anziani ma ogni tipo di festeggiamento dovrà tener conto del tema scelto per il Carnevale Ambrosiano 2012 che è la multiculturalità.

Cortei colorati e carri partiranno da ogni zona della città, le piazze del centro saranno animate da spettacoli musicali, giocolerie e danze e lungo l’asse San Babila Cairoli si potrà assistere alle rappresentazioni e agli spettacoli degli artisti di strada.

Naturalmente non mancherà il tradizionale saluto alle maschere milanesi Meneghino e Cecca, realizzato dalla Compagnia Teatrale Meneghina, ma l’evento clou è il finale quando tutti i cortei dalle periferie giungeranno in Piazza Duomo tra coriandoli e costumi appariscenti e si potrà partecipare a una grande festa. In più come ogni anno ci saranno ospiti provenienti da altre città famose per il Carnevale.

Offerte

E quindi perché non passare il Carnevale 2013 a Milano? C’ è ancora tempo per organizzare un Carnevale lastminute: su edreams si trovano voli e hotel a prezzi che convincono!