Ogni viaggio un esame..

Guida a Samos, tra le più belle isole greche


Nell’Egeo nord orientale, vicino alle coste turche, si trova una delle isole più belle e popolari della Grecia: l’ isola di Samos. Un’isola particolarmente verde che si narra sia la terra nativa delle dea Era, moglie di Zeus e regina degli dei, e che ha saputo preservare le sue bellezze naturali e il suo patrimonio storico-artistico come se il tempo non fosse mai passato.

Un viaggio nell’isola di Samos significa godere di incantevoli paesaggi montuosi e verdeggianti, di spiagge paradisiache dal mare cristallino, di una moltitudine di siti archeologici, di alcuni villaggi legati alla tradizioni del passato e di altri diventati veri e propri centri turistici, di una vegetazione rigogliosa costituita da ulivi, vigneti, oleandri, ginepri, palme, pini, castagni.


photo credits
Cenni storici: Samos è un’isola di forte rilievo storico che un tempo fu un importante centro culturale dove lavorava e viveva molta gente famosa e che ha dato i natali a uomini illustri tra cui Pitagora. Nel corso degli anni è stata colonizzata da diverse culture, fenici, romani e veneziani, che hanno determinato l’odierna struttura urbana.

I villaggi e le città di Samos: Vathi, il principale porto e capoluogo dell’isola di Samos, è una attraente città costruita ad anfiteatro su una pendice di una collina che termina sulla costa di una baia ed è il simbolo della storia e del passato dell’isola. Qui infatti si trovano edifici in stile veneziano, neoclassico e moderno.

Il città è divisa in due parti: la parte alta e più antica, Ano Vathi, dove si trova il Museo Archeologico con reperti provenienti dagli scavi del Tempio di Heraion, edificato nel 540 a.c e dedicato alla dea Era e la parte bassa più turistica e e caratterizzata da un lungo mare ricca di ristoranti, taverne e negozi.
Pithagorio è, invece, il terzo porto dell’isola e il villaggio più pittoresco che sorge sui resti della vecchia Vathi.

Nessun commento:

Posta un commento