Ogni viaggio un esame..

Weekend a Tallin in coppia o..da bamboccioni

Affacciata sul Mar Baltico, Tallin è capitale del porto dell’Estonia. Occupa la parte settentrionale del paese e dista meno di ottanta chilometri da un’altra meta di recente riscoperta dal turismo internazionale, Helsinki. Centro economico e commerciale di un certo rilievo, Tallin si mostra come città pacifica e a misura d’uomo, facilmente visitabile e tutta da vivere.

L'Estonia fa parte dell'Unione Europea, qui l'appartenenza è molto sentita, il motivo è presto detto, l'UE è una garanzia contro una potenziale invasione russa, che dopo l'annessione della Crimea del 2014 ai danni dell'Ucraina, non sembra più essere fantascienza geopolitica. Nulla di cui temere comunque per un breve soggiorno a Tallin, certo è che questa città soffre molto l'essere avamposto di frontiera di una guerra fredda che purtroppo oggi sembra tornare all'attualità.

Il weekend in coppia

Fra le attrazioni principali proposte dalla città indiscutibilmente dovremmo citare il suo centro storico, ordinato e colorato, che trascina forzatamente il visitatore indietro negli anni, durante il medioevo che ancora tanto caratterizza il borgo. La zona più antica, Toompea, aveva scopo difensivo. Al suo interno ancora oggi si potrà incontrare il piccolo castello, divenuto sede del governo nazionale. Ancora oggi il senso di sicurezza è regalato dalle tante fortificazioni trecentesche, ingentilite da un tocco barocco.

Da visitare la cattedrale di Aleksandr Nevskij o la chiesa di Oleviste, entrambe strutture ecclesiastiche duecentesche. Affascinante il municipio trecentesco in slanciato stile gotico locale , poco distante dalle vie dello shopping, Via Pikk e via Lai, ricche non solo di negozi ma di caratteristici caffè. Per una visuale d’alto della città si potrà risalire la torre panoramica Kik in de Kook.

In ricco stile barocco il castello di Caterina II, nei sobborghi di Tallin, costruito nel 1724. Oggi la struttura ospita un museo permanente e mostre temporanee. Da visitare anche il Parco Nazionale di Lahema, esattamente sul golfo di Finlandia, che consentirà di ammirare la natura e i paesaggi locali davvero indimenticabili. Poco distante inoltre si troveranno le Torbiere tanndemae risalenti niente di meno che al secondo millennio a.C.

Se dovesse avanzare del tempo consigliamo anche una visita alla città universitaria di Tartu, seconda per estensione, poco distante da Tallin abitata da giovani studenti e ricca di affascinanti testimonianze di un passato antico.

La vita notturna da bamboccioni

Sui voli Ryanair dall'Italia capita spesso di trovare quasi l'intero velivolo composto da maschi adulti quarantenni, in vacanza a Tallin, probabilmente non per vedere il catello di Caterina II o la cattedrale Nevskij (maledetti pregiudizi!). La vita notturna di Tallin è costellata di Club, pieni di bellissie ragazze estoni che spesso fanno il primo passo.
Venus Club, Klubi Theater, Baila Bar, X Club, Hollywood, sono solo alcuni dei locali notturni più famosi della città. Un consiglio: arrivate preparati e non affidatevi al tassista di turno che nel 99% dei casi vi consiglierebbe un locale presso cui prende una commissione. Qui vi segnalo una guida abbastanza completa ai locali della città.

Nessun commento:

Posta un commento