Ogni viaggio un esame..

Kuramathi nel cuore delle Maldive

Se amate la pace e la tranquillità, il mare e i fondali ricchi di coralli e pesci tinti di mille colori sieti i benvenuti in uno dei luoghi più belli e affascinanti del mondo: le Maldive. Questo paradiso terrestre che una volta sembrava alla portata di pochi oggi grazie alle offerte dei tour operator è alla portata di tutti.
credits

Come arrivare a Kuramathi

Quando si atterra alle Maldive dopo un lungo viaggio in aereo (dallItalia circa 9-10 ore di volo) tutto sembra diverso.

A cominciare dall'aereoporto di Malè! Dimenticatevi i grandi terminal internazionali ricchi di negozi e ristoranti, perchè qui alle Maldive non esiste nulla di tutto ciò. Per arrivare allisola di Kuramathi, situata nel piccolo atollo di Rasdhoo a 70 km da Malè, è recessario servirsi di una barca veloce che in poco meno di due ore ci porterà a destinazione.

Una volta giunti sull'isola si rimane affascinati dalla fitta vegetazione lussureggiante ricca di palme e mangrovie che regalano sensazioni uniche.

L'isola, per quanto piccola, ospita 3 strutture: il Kuramathi village, Kuramathi cottage & Spa (che è la struttura che ti consiglio per via dellottimo rapporto tra qualità e prezzo) e il Blue Lagoon oltre ad una serie di ristoranti e punti bar tutti molto curati e in armonia con il più classico stile maldiviano.

Tra i tanti servizi offerti sullisola vi è un bellissimo centro benessere dove poter fare massaggi e trattamenti avvolti in unatmosfera unica, e una piscina con idromassaggio ma sono sicuro che non ne avrai bisogno perchè il mare di Kuramathi è molto meglio di qualsiasi piscina.

Kuramathi: le escursioni

Sull'isola di Kuramathi oltre alle attività sportive vengono organizzate tutte le settimane tantissime esursioni tutte davvero molto divertenti e interessanti:

  • island hopping (giro delle isole): unintera giornata da passare in giro per latollo di Rasdhoo in dhoni (tipica imbarcazione maldiviana) che vi porterà a visitare Toddu, unisola di agricoltori, Veligandu, e lisola deserta di Madivaru; 
  • Snorkeling safari: escursione di due ore in cui si effettuerà lo snorkeling in compagnia di un biologo marino in due divrse barriere coralline tra le più ricche di fauna; 
  • Big Game Fishing: lemozione della pesca daltura che, posso assicurare, rappresenta unesperienza davvero unica e indimenticabile! 
  • escursione nellarea marina di Kanduludhu: escursione di una giornata sullisola di Kanduludhu dove si trova unadelle poche barriere di coralli vivi dai molteplici colori, rimaste completamente intatte e dichiarate riserva marina protetta; 
  • Sunset Cruise: crociera in barca al tramonto adatta ai più romantici o a chi voglia semplicemente rilassarsi ammirando il panorama; 
  • Rasdhoo shopping: visita allisola dei pescatori dove potete trovare diversi bazar per acquistare dei souvenir; questa escursioni nellisola vicino a Kuramathi rappresenta anche la giusta soluzione per chi voglia capire di più sulla cultura maldiviana e vedere come vivono gli abitanti dellarcipelago. 


Il mio consiglio è sempre quello di partecipare ad almeno 2-3 escursioni scegliendo quelle di tuo interesse.

Il mondo sommerso rappresenta un autentico paradiso ricco di piante e pesci dai mille colori. Basti pensare che alle Maldive esistono più di 5000 specie di conchiglie, 200 esemplari di corallo e 1200 specie di pesci.

Per tutti i neofiti (e non solo) lo snorkeling è una delle attività sportive più eccitanti che si possano praticare a Kuramathi. La barriera corallina è formata da colonie viventi di polipi. Ogni polipo ha la forma di un sacco sostenuto da uno scheletro calcareo ed è un essere a se che si riproduce per gemmazione.

Fate sempre attenzione a non toccare i coralli: potreste danneggiarli o ferirvi. Se ciò dovesse accadere la parte va curatacon del mercurio cromo o ancora meglio è consigliabile rivolgersi al medico dellisola.

E possibile effettuare diversi tipi di immersioni: 
Immersioni nellhouse reef: ci si cala con le bombole lungo il reef (barriera corallina che circonda lisola;

  • Goggling: pinneggiata sulla superficie del mare; 
  • Drop off: immersione con bombole fra le ripide pareti del passaggio lungo i reef esterni; 
  • Drift dive: immersione con bombole lungo i reef esterni dove si viene trasportati dalla corrente a una profondità di 20, 30 metri; 
  • Wreck Dive: immersione con bombole sui relitti delle navi affondate; Ricordatevi sempre che è sempre assolutamente vietato portare via qualsiasi cosa da sottacqua! 

La barriera corallina e il suo habitat sono estremamente delicati, sta a noi mantenerli!