Ogni viaggio un esame..

Le migliori pizzerie di Milano, e tutti i loro difetti

Se vuoi una vera pizza napoleatana ormai quasi ti conviene cercarla a Milano. E' una provocazione chiaramente, però è indubbio ed opinione dei migliori blog culinari, che negli ultimi 4 anni Milano sia diventata un punto di riferimento per la pizza napoletana, come non lo era mai stata.

Nomi storici della pizza napoletana come Starita, Sorbillo, ma anche tanti maestri pizzaioli pieni di creatività, innovazione, tradizione, si sono catalizzati qui, come mai? Il motivo più banale è presto detto: Milano è la città dove probabilmente si cena più fuori in Italia, è forse l'unica città in Italia dove siamo disposti a sborsare 18 euro per una pizza, dove l'eccellenza viene premiata, quasi sempre.



Stilare una classifica è un esercizio troppo complicato se vogliamo essere obiettivi, percui elenco in maniera del tutto arbitraria i nomi che ritengo rimarchevoli e vi spiego naturalmente il perchè, senza tralasciare anche le esperienze negative avute in questi posti.

Sorbillo - Zia Esterina

Ho adorato questo piccolo punto di asporto di pizze fritte sin dal suo primo giorno. Il motivo è semplice: ha mostrato ai milanesi cosa vuol dire mangiare una pizza fritta fatta con ingredienti di prima scelta e con una pasta lievitata a dovere, il tutto con appena 3,5 €, il prezzo di un famoso "panzerotto" del vicinissimo Luini, istituzione milanese, aggiungerei, inspiegabilmente. Oggi i milanesi hanno una scelta a pochi metri di distanza.
Possono prendere un paio di panzerotti di Luini che resteranno sullo stomaco per un pomeriggio intero, o una pizza fritta di zia Esterina, alla metà del prezzo ma al doppio della soddisfazione, con buona pace degli stomaci più delicati, che saranno sorpresi dalla digeribilità del prodotto.

Non cito invece le altre due sedi milanesi di Sorbillo, "Olio a Crudo" e "lievito madre", entrambe sono state una cocente delusione, nel primo caso mi sarei aspettato un approfondimento sul tema "olio" che di fatto non c'è. Nel secondo caso la delusione è arrivata dai fritti: pagare una "palla di riso" 4 euro ci può anche stare a Milano, ma se me la porti anche congelata all'interno, anche no.

Lievità Sottocorno/Ravizza

Al di là dell'aspetto un po radical chic che probabilmente mi trasmette l'arredamento finto retro, qui indubbiamente si mangia un'ottima pizza. Interessanti le tante varianti di margherita con alcuni ingredienti (pomodoro) a fare da variabile, cosi come molto interessanti le proposte più complesse come la pizza Brontese (pesto di pistacchi di Bronte, Fiordilatte di Agerola, Limone di Sorrento e Basilico (dell'esselunga??) o la Carpaccio.
Brontese
Tra le sedi di via Ravizza e quella di via Sottocorno non ho trovato grandi differenze, forse in Sottocorno c'è più possibilità di sedersi facilmente.

Pizza AM / Piz di Pasquale Pometto

Due nomi cult a Milano, ben precedenti al boom dei nomi partenopei arrivati negli ultimi anni. Oserei dire che Pasquale ha educato i milanesi alla buona pizza, fatta di leggerezza, ingredienti semplicissimi e genuini. Qui la mia unica nota negativa riguarda il menu di Piz, la seconda pizzeria creata da Pasquale a Milano. La scelta è davvero limitata a poche alternative (3) tutte però, senza alcun dubbio gustosissime. Nella sede di Porta romana (Pizza AM) non arrivateci affamati, vi toccherà senza dubbio attendere all'ora di cena per potervi accomodare: ne varrà la pena.

Starita

Storica pizzeria di Materdei, Napoli, da circa un anno è anche in zona Sempione a Milano. Ottima scelta come zona, piena di movida notturna, il locale non è immenso e non è quindi raro dover attendere un po per sedersi. L'impasto della pizza non smentisce il nome, meno soddisfazione mi ha dato il sugo, ancora un po indietro come cottura, in generale sicuramente un livello alto, paragonabile agli altri nomi fin qui discussi.

Gennarì

Una piccola pizzeria di quartiere, non è una "pizzeria gourmet", ma offre un ottimo impasto e materie prime di buona qualità, il tutto ad un prezzo onesto. Nota dolente sono i fritti, li ho trovati pesanti e ancora troppo unti, si può migliorare.