Ogni viaggio un esame..

Visitare Berlino in 3 giorni

Una delle più sorprendenti capitali europee è Berlino, una città dai molteplici volti che offre una vasta di motivi per visitarla, dalla storia alla architettura, dall’arte allo shopping, dal teatro al divertimento notturno.

Situata nella Germania nord-orientale, sulle sponde dello Sprea, Berlino è stata per anni il simbolo della divisione tra Occidente e Oriente ed oggi a 22 anni dalla caduta del Muro di Berlino è un importante centro economico, turistico e culturale. E il volto freddo di Berlino è stato sostituito dall’ambiente caloroso ed accogliente delle piazzette brulicanti di turisti e ricche di locali, bar, ristoranti.

L’itinerario consigliato per chi ha a disposizione solo tre giorni per visitare Berlino:

photo credits

Primo Giorno: in giro per il quartiere Mitte

il Mitte, nucleo storico della città, è la prima tappa. La visita inizia dalla porta di Brandeburgo, simbolo dell’unità tedesca e il monumento più noto di Berlino, sovrastata dalla Quadriga della Vittoria da cui partiva il celebre Muro di Berlino. Si prosegue sulla strada Unter den Linden dove visitare il più importante museo delle cere al mondo, Madame Tussauds di Berlino, il teatro dell’Opera, l’Università e la Bebelplatz. Si giunge poi alla Marx-Engels Platz e la visita al Mitte termina nella piazza più celebre di Berlino, la Alexander Pltaz dove si trova l’orologio Urania.

Altra tappa da fare il primo giorno è l’ isola dei Musei , a este del Mitte, dove ci sono tutti i più prestigiosi musei: l’Altes Museum, l’Alte Nationalgalerie e il Museo Pergamon.
E la sera ci si può divertire nella dello Scheuenviertel, quartiere ebraico situato nel lato sinistro di Unter den Linden dove ci sono numerose gallerie d’arte, atelier d’artigiani, negozi oltre bar e ristoranti.

Secondo Giorno: alla scoperta della moderna Potsdamer Platz

si inizia dalla zona del Tiergarten dove si trovano i più importanti edifici di Berlino: l’innovativa costruzione del Reichstag con la sua cupola di vetro da dove si gode di un’incantevole vista della città,la Kongresshalle (oggi Casa della Cultura Mondiale) ed il Monumento ai Caduti Sovietici.

Si prosegue a sud del Tiergaten dove ci si imbatte nella Potsdamer Platz che rappresenta la Grande Berlino degli anni ’20. Qui sono da visitare la Filarmonica dove si esibisce l’orchestra più prestigiosa del mondo, il Sony Center, un complesso di sette edifici in vetro e acciaio e di forma triangolare, l’ambasciata italiana, l’ archivio della Bauhaus. Potsdamer Platz è simbolo del boom edilizio della capitale ed anche ricco di negozi, teatri, cinema e di centri commerciali.

La serata del secondo giorno si può trascorrere nel quartiere di Prenzlauer Berg che è il centro notturno e artistico della città, uno dei quartieri più alla moda dove c’è l’imbarazzo della scelta tra ristoranti, locali e bar.

Terzo Giorno: i quartieri di Schoneberg e Charlottenburg

La visita ai quartieri di Schoneberg e Charlottenburg conclude i tre giorni a Berlino. Nel primo meritano una particolare attenzione la Gedächtniskirche, chiesa della commemorazione dedicata al Kaiser Guglielmo I e simbolo della pace e della riconciliazione, il famoso zoo di Berlino e KaDeWe, il centro commerciale più famoso della Germania.

A Charlottenburg, invece, ci sono i musei Brohan, Egizio, Picasso e Seine e uno dei luoghi più suggestivi e sensazionali di Berlino, ovvero l’antico e imponente Castello di Charlottenburg costruito verso la fine del 1600. Antica residenza della dinastia degli Hohenzollern oggi è usato per manifestazioni culturali ed eventi istituzionali. Il castello è circondato da un curatissimo giardino, inizialmente in stile francese ed poi in stile inglese, che ospita il Belvedere, una dependance su tre piani dove è custodita la più bella coleezione di porcellane cinesi e giapponesi al mondo.

Infine perché non concedersi un giro in barca nel fiume Spree per rilassarsi ed ammirare per così ricordare tutte le bellezze di Berlino.

Dove cercare hotel economici?

Noi ti consigliamo di fare una ricerca qui.

Nessun commento:

Posta un commento